Ad una 17enne di Vietri di Potenza la borsa di studio Intercultura.Per lei un anno in Bosnia Herzegovina Alessia Priore è una delle vincitrici del concorso "La sfida dei cambiamenti climatici"































Alessia-Priore-vietri-di-potenza-Borsa-di-studio-Intercultura-1 Alessia-Priore-vietri-di-potenza-Borsa-di-studio-Intercultura-2

Alessia Priore di Vietri di Potenza, studentessa 17enne del Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” di Potenza, è una delle vincitrici della borsa di studio del concorso promosso da Intercultura, dal titolo “La sfida dei cambiamenti climatici“.

Grazie a questo riconoscimento, la studentessa vietrese avrà la possibilità di studiare e vivere per circa un anno in Bosnia Herzegovina. Un bel riconoscimento per la giovane liceale che partirà per questa importante avventura a settembre, e sarà ospite di una famiglia bosniaca aderente al progetto.






Il concorso si è sviluppato in primis su alcuni test psicoattitudinali, seguiti da un colloquio e poi l’elaborazione di alcuni lavori, sia in italiano che in inglese. Il paese di destinazione è stato scelto dalla giuria di valutazione tra i dieci selezionati dalla studentessa.

In terra bosniaca la studentessa vietrese sarà inserita all’interno di un istituto scolastico affine al suo percorso di studi, e porterà avanti il programma scolastico italiano oltre ad altre lezioni che seguirà, e sosterrà anche degli esami. Al rientro in Italia, probabilmente a luglio 2019, sarà ammessa all’ultimo anno dopo aver sostenuto un esame generale per l’attribuzione dei crediti formativi.

Intercultura è un progetto che mira ad acquisire consapevolezza del cambiamento e delle altre culture. In Bosnia non mancherà la partecipazione di alcuni volontari che prenderanno parte al progetto.

La cerimonia, che ha premiato in totale 14 studenti lucani, si è tenuta presso l’aula magna dell’Università degli Studi della Basilicata a Potenza. Presente anche il sindaco del capoluogo, Dario De Luca, che ha nominato i vincitori “Ambasciatori nel mondo”.

– Claudio Buono –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*