32enne perse la vita in un incidente ad Eboli. La famiglia chiede il risarcimento alla Provincia























A distanza di tre anni dalla morte di Roberto Apicella, il 32 enne di Salerno che perse la vita ad Eboli a seguito di un incidente stradale nell’estate del 2015, la famiglia del ragazzo cita in giudizio la Provincia di Salerno.

Il giovane a bordo della sua auto, infatti, avrebbe urtato prima il cordolo di una rotatoria lungo la Strada Provinciale 175, il veicolo si sarebbe poi ribaltato finendo contro il ferro di una recinzione e dopo contro un palo dell’illuminazione pubblica.

I familiari della vittima chiedono oggi un risarcimento dei danni alla Provincia di Salerno, che ha la competenza della strada in cui ha perso la vita il giovane. Gli stessi, inoltre, con un ricorso depositato nella Cancelleria del Tribunale di Salerno e notificato alla Provincia, hanno chiesto al giudice di disporre un accertamento tecnico preventivo per verificare che la rotatoria lungo la Strada Provinciale 175 sia conforme alle norme vigenti in materia.







È stata fissata per domani la relativa udienza e l’Ente Provincia ha richiesto al Tribunale di Salerno l’indicazione di un Consulente tecnico di parte nell’ipotesi in cui il giudice dovesse ordinare l’accertamento tecnico preventivo.

– Miriam Mangieri –


  • Articolo correlato:

17/7/2015 – Tragico incidente sulla SP175 a Campolongo. Perde la vita 32enne salernitano



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*